Prima rappresentazione: 24 gennaio 2014
Copyright: © Mindcraft 2014

1978, Shooting Star Revenge, puntata finale. Il controverso reality show targato Mindcraft, che ha riunito gli attori (quasi tutti caduti in disgrazia) della serie cult degli anni ’60 Spy Mission, stasera incorona il vincitore.

Tra vecchi rancori e gelosie, capricci divistici e accuse infamanti, ritorni di fiamma e scherzi crudeli, i partecipanti hanno dato vita nelle ultime sei settimane a emozionanti sfide interpretative, per potersi aggiudicare il favoloso primo premio: 30.000 $ in contanti e un contratto con Bob Fosse per il ruolo di protagonista nel film All That Jazz.

Un’occasione per rilanciarsi.

Erano dodici, ne sono rimasti sei. Ma Katie J. Calhoun non arriverà viva alla fine della puntata. Per mano di uno degli altri.

Squared - SSR

Personaggi

Star indiscussa di Spy Mission. Attrice di talento e capricciosa, continua ad avere un discreto successo, a differenza degli altri, anche dopo la chiusura della serie. Per convincerla a partecipare a Shooting Star Revenge, la produzione le assicura un generoso compenso.

Ex attrice, ora predicatrice radiofonica. È membro della Chiesa Evangelica dell’Antica Liturgia, movimento di impronta calvinista che però accoglie numerosi elementi liturgici e dottrinali del cattolicesimo. Entra nel cast di Spy Mission nel 1972 subito dopo l’uscita di Brenda. Accetta di partecipare a Shooting Star Revenge per poter raggiungere con i suoi sermoni un pubblico più ampio.

Attrice, figlia adottiva del giocatore di football Bob Waterfield e dell’attrice Jane Russell. Durante le prime stagioni di Spy Mission sviluppa una morbosa dipendenza affettiva da Katie, che sfiora l’ossessione. Arriva al punto di spacciarsi per la (scomparsa) sorella minore della diva. Una volta smascherata ed estromessa dal cast, si affida prima ad uno psicologo, poi ad un “consulente spirituale” consigliatole da Cécile, senza apprezzabili risultati.

Ex attore, autore del romanzo best seller Epic Win. Incline a un’interpretazione cospirazionista degli eventi, al limite della paranoia, è convinto che una fantomatica “Chiesa Evangelica dell’Ultima Speranza” – una sorta di direttivo di alcuni movimenti protestanti (compreso quello di cui fa parte Cécile) – stia pianificando un apocalittico blackout globale.

Attore di grande ambizione, entra a far parte del cast di Spy Mission all’inizio della terza stagione, nel 1971, e ne diventa subito uno degli interpreti di punta. Dopo la chiusura della serie, scrive, dirige, produce e interpreta il film Intrighi pericolosi (Brenda ne è la protagonista femminile), stroncato dalla critica e ignorato dal pubblico. La sua stella tramonta rapidamente e Shooting Star Revenge gli pare una buona occasione per riguadagnare popolarità.

Stuntman e attore, ex fidanzato di Katie. Nel 1972 gli capitano incidenti di ogni specie, in rapida e sorprendente sequenza, tanto che gli viene affibbiata l’odiosa etichetta di iettatore. Licenziato da Spy Mission su pressione di quasi tutti gli altri (scaramantici) attori, non riesce più a trovare scritture e, dopo qualche mese votato all’alcolismo, tenta il suicidio. Ma combina un guaio che gli costa un paio di anni di galera.

Caratteristiche

Profondità background
Dettagli storici (America Anni '70)
Complessità Indagine